lunedì 7 febbraio 2011

Ubuntu è anni luce rispetto a Debian

Non posso farne a meno di segnalarvi una cosa che l'infedele Fratello Milozzy mi ha fatto notare in privato!

Succede che OmgUbuntu, il settimanale del web che ti avverte quando il Parroco scoreggia, ha pubblicato una nota sul rilascio di Debian Squeeze. E fin qui ok, ma diamo insieme un'occhiata ai commenti! :D

"Ubuntu è anni luce avanti. Debian è sempre un ' ci siamo quasi'!' " dice Squeaks, ma Łojewski gli risponde saggiamente "Eppure non c'è Ubuntu senza Debian, non scordarlo", tuttavia Heimen Stoffels pensa che "Ciò non è necessariamente vero perché..."

La discussione continua in modo assurdo. Tant'è che saltando avanti Gunther Kraft domanda a Squeaks se per caso sa che "Ubuntu non è altro che Debian con un bel vestitino", finché Cliff W obbietta che "anche Debian è soltanto il kernel linux con un bel theme sopra". 

Conclusioni?

Nonostante Squeaks sia un troll di vecchia scuola - e proprio di classe -, è impossibile che tutti quegli utenti siano soltanto degli agitatori. Secondo me sono tutti un po' confusi. Forse perché Ubuntu non chiarisce mai che prende tutto da Debian? chissà.

PS: se avete il coraggio di continuare a leggere c'è ne tanta di confusione in quel blog :D

14 commenti:

  1. Cippaciong07/02/11, 08:46

    Troppi commenti! Mi vien male a leggere così tanto commenti, di quel livello sopratutto...

    RispondiElimina
  2. :D Hai citato proprio il commento che più mi ha fatto rabbrividire :D

    RispondiElimina
  3. Vien voglia di rispondere ma mi sembra che tutta quella gente, salvo pochi, non abbia la giusta apertura mentale. Non hanno per niente inteso quali sono gli obiettivi e il modus operandi di Debian. E sopratutto, sembrano proprio non voler capire che Ubuntu si alimenti in buona parte da Debian.
    Se continuano così.. si trasformeranno in odiosi fanboy.

    RispondiElimina
  4. Che cose assurde che si dicono..Ubuntu deve tanto a Debian. Ricordiamo che sotto la nostra ubuntu batte il cuore di Debian. Neanche si puo dire che ubuntu è solo debian con un bel vestitino. Grazie allo splendido lavoro di canonical si sono avvicinati tantissimi utenti a linux. Lo stesso chrome Os ha preso come base ubuntu, non Debian. Diciamo che ubuntu non esisterebbe senza debian e che debian senza ubuntu si scorderebbe tutti gli utenti che ha che sarebbere andati a finire nelle grinfie di opensuse

    RispondiElimina
  5. ma omg ubuntu offre alcool con l'iscrizione? perchè leggendo alcuni commenti sembra che siano stati scritti in 2 possibili stati
    -unti da san shuttle
    -sotto pesante effetto alcolico

    RispondiElimina
  6. Bho, mi viene da ridere :D
    Vedo in molti che filosofeggiano su Debian o Ubuntu e le origini del pensiero di GNU/Linux.
    Mi viene da sorridere quando vedo gli 'accaniti' contro Ubuntu e anche chi lo difende come se fosse la luce dell'anima. :D ...
    Il punto e' che Ubuntu ha alle spalle un miliardario che conosce le potenzialita' della pubblicita' e del marketing e le ha sfruttate. Ubuntu e' una buona distribuzione, funziona bene ed e' gratuita. Poi chissenefrega se prende da Debian o da Slackware o da Gentoo. e' inutile criticare Ubuntu perche' prende da Debian, e' la stessa filosofia Open che lo decide ed e' giusto cosi'. e' inutile avere gelosie su una distro che funziona bene, ma e' anche inutile omaggiarla. finche' mi piace la si tiene nel pc, poi domani se viene di meglio ben venga! :) Siamo sempre noi a decidere, io mi preoccuperei di piu' delle cose che ci vengono imposte e non della distro cheha successo.
    p.s. e' solo la mia opinione. :P

    ciao!

    RispondiElimina
  7. @Mau

    Cazzo le grinfie di openSUSE, che paura!!!

    RispondiElimina
  8. Debian è avanti anni luce rispetto a Ubuntu ;)
    Hanno due scopi ultimi parecchio differenti, e più o meno, la differenza sostanziale che c'è fra Debian e Ubuntu, è quella che c'è fra Ubuntu e Arch
    Usando Debian si è sicuri 100% di non incorrere in bug (non falle, quella è un altra cosa), su Ubuntu no. La cosa si paga con kernel e programmi "vecchi"
    Certo però la pulizia del kernel ad opera del team di Debian è esemplare, su Ubuntu si preoccupano molto dell'aspetto grafico/commerciale della cosa
    In ogni caso Archlinux per la vita :)

    RispondiElimina
  9. Debian più un tot di repository per progetti specifici sarebbe il massimo.
    Bisogna vedere come riparte il progetto backports...

    Una bella domanda per Mr. Shuttleworth potrebbe essere: perchè non mettete un target debian stable per nell'infrastruttura dei ppa?

    RispondiElimina
  10. un po' di chiarimenti:
    - Ubuntu ha il 75% di pacchetti che provengo da Debian senza patchare, il 18% restante proviene da Debian ma viene patchato. Fonte. Non sono un matematico ma penso che 18+75 faccia 93, il che significa che Ubuntu, di suo, ci mette il 7%.

    @Joif
    purtroppo credo che siano già dei fanboys. :D

    @Mau
    "Ricordiamo che sotto la nostra ubuntu batte il cuore di Debian."

    Ma parla per te! io uso Archlinux! :D
    A parte gli scherzi, non so quanto sia corretto dire che senza Ubuntu Debian si scordava dei suoi utenti. È vero che Ubuntu ha portato utenti a Debian ma non credo che siano tantissimi da far la differenza, anche perché gli utenti che spesso porta ubuntu li vedi proprio lì nell'articolo linkato :/

    @YattaTux
    Quello che dici è condivisibile. Non va bene criticare qualcosa solo perché ha successo, ma quello che sì si può pretendere, e credo sia legittimo, è l'onore al merito. È da un po' che si sentono lamentele riguardo al comportamento di Canonical perché non è così gratificante nei confronti di Debian. Motivo per cui nascono discussioni assurde come quella su OMGUbuntu.

    Alla fine Canonical è una piccola azienda, e le risorse che ha le usa per implementare metodi di mercato (marketing, pubblicità, abbellire il desktop) con lo scopo di attirare utenti. Il problema è quando non rende merito alle fondazioni come Debian, o a Gnome creando una shell a mo' di fork chiamandola per giunta "unity", cambiando il nome della sessione in "ubuntu desktop", lamentandosi che c'è scissione nel mondo open, quando in realtà è la prima a fare scissione.

    Facile però fare annunci ecumenici del tipo "non siate tribali" o uscirsene con proposte che vogliono risaltare soltanto il "loro" sistema, giocando col significato della parola ubuntu, ma soltanto per fare leva popolare.

    Dal mio punto di vista basta avere un po' di buon senso per capire che in realtà è una presa per il culo. Altrimenti come mai tanti utenti sono così confusi?

    RispondiElimina
  11. come al solito quoto il coniglio
    il problema di ubuntu non è ubuntu è la canonical, è lo stesso problema che macosX che, tramite il marketing, hanno creato torme di discepoli e non di utilizzatori

    non faccio di tutta l'erba un fascio, non dico che chi sceglie ubuntu lo fa perchè è fan, anche io ho (a malincuore XD) consigliato ad alcuni di usarla;ma non ho cercato di fare il lavaggio del cervello
    Inoltre (e qui riprendo il coniglio) se qualcuno tira fuori un qualcosa che, nonostante sia innovativissimo e spettacolarissimo, è cmq basata sul lavoro di qualcun altro, deve, e sottolineo deve, rendere merito a chi ha gettato le basi
    Mettetevi nei panni di un programmatore che sviluppa un bel software open, la canonical (in pieno spirito opensource) lo inserisce nel suo OS e non nomina che voi ne siete il creatore come vi sentireste?

    RispondiElimina
  12. Come cavolo si spiega che io nel mio blog non riesco a fare lo stesso numero di commenti che fa OmgUbuntu? O.O

    Devo instupidirmi un pò....XD

    RispondiElimina
  13. Quando lo zio marco dice "dobbiamo prendere ispirazione da OSX" intende "dobbiamo prendere ispirazione da Apple per fare proselitismo"

    Triste verità che ha portato le fortune di Canonical, non che lo zio marco abbiamo fatto un cattivo lavoro su ubuntu anzi è un ottima distro ma fortunatamente siamo libero di scegliere e di informarci :)

    RispondiElimina
  14. @picchiopc

    Infatti è proprio così, il proselitismo è qualcosa da cui stare alla larga

    "fortunatamente siamo libero di scegliere e di informarci"

    questo, per fortuna, è senz'altro vero. ;)

    RispondiElimina

Caro troll. Se proprio devi trollare, fallo con stile: Niente insulti personali, niente giudizi sugli altri, niente ordini. La critica è bene accetta, la merda invece verrà moderata. E ricorda, non bestemmiare, fa come Coniglio: miscredi.