mercoledì 2 novembre 2011

Apple e l'estetica dannunziana

apple-brevetto-unlook
Un gesto, gente.
Ha a che fare col linguaggio del corpo. È quando il corpo umano genera un determinato movimento, con un verso dato, compiendo una azione ben precisa.

L'azienda di Steve hungry, Steve follish non vuole che tu strisci il tuo sudicio dito per sbloccare il cellulare sullo schermo. A meno che tu non abbia un qualunque aggeggio di nome ridicolo che inizi con la lettera «i». Se hai un'iPhone, un iPod o un iPad va bene. Allora puoi farlo.

Il fatto divertente, o frustrante, è che là fuori è pieno di applefanboys pronti a difendere l'ennesima imposizione dell'azienda. A quanto pare sti stronzi hanno capito che bisogna inculcargli l'applepensiero sin da piccoli. A Bologna i primi test. Li portano in gita all'apple store per farli giocare a Angry Birds.

Io da piccolo giocavo a "Dove è Wally?". Dovevi scovare un rincoglionito occhialuto vestito dal bambino col pigiama a righe in mezzo ad una folla di gente. Era un semplice cartone disegnato. Non lo trovavo mai, lo odiavo. Ma il gioco, devo ammettere, era stimolante. Così come è stato stimolante riempire di botte Wally quella volta che l'ho trovato in carne ed ossa. Non mi crederete ma è successo Lunedì scorso. Quando inaspettatamente ha suonato il campanello di casa chiedendo delle caramelle. "Finalmente ti ho trovato stronzo!". 

Erano bei tempi, ora invece i giovani si divertono a trovare le differenze tra l'iPhone4 e l'iPhone4s.

Differenze stimolanti.

Guardate un po',


oppure,


Noi possiamo anche ridere, ma bisogna scovarle queste particolarità. Così come bisogna anche avere un team di persone pronte a pensare qual è il prossimo gesto da brevettare.
- Va bene ragazzi, finita la pacchia! Steve è morto da una settimana e ora ci sono io. Dunque ordine del giorno... Cosa brevettiamo oggi? idee? Sam hai qualcosa in mente, il tuo sguardo mi dice che hai qualcosa in mente! -

- ehm.. beh Scott.. a dire il vero sì.. hehe.. pensavo, pensavo che dato che molte persone, me compresso, usano l'iPad quando vanno in bagno... praticamente lo uso solo in quel momento... dicevo, pensavo che potremmo brevettare l'uso di un tablet abbinato al gesto inesorabile e umano di cagare -


- Ottima idea Sam! è questo lo spirito che cerchiamo alla Apple! Prendete appunti voialtri! -

I brainstorming alla Apple devono essere una favola. Provate a pensare se anche il resto del mondo dovesse brevettare altri gesti.

Ho sentito che l'erede dell'impero di dolci "Chupa Chups" ha appena brevettato il gesto d'ora in poi chiamato "chupare". Da oggi potrai chupare solo se hai in bocca un Chupa Chups. In pratica puoi dire addio ai pompini. La tua Lei o il tuo Lui non potranno più farteli.

E la colpa qui è degli antichi romani, se quei pagani avessero brevettato la fellatio adesso il gesto sarebbe patrimonio dell'umanità. Con buona pace di D'annunzio e le sue costole.

31 commenti:

  1. La verità è che hanno brevettato gli occhi con cui guardiamo questi oggetti.
    Ed è bastato.

    RispondiElimina
  2. Non ho capito... hanno brevettato il sistema "slide tu unlock", o proprio IL GESTO?

    No, perché se è la seconda, dovrai pagarli ogni volta che sfogli la pagina di un libro.

    RispondiElimina
  3. @SCIUSCIA
    per la precisione credo abbiano abilitato lo slide to unlock, però il sistema è abbinato al gesto. Chenneso poi, pensa che avevo iniziato a scrivere questo pezzo per parlare del fatto che la SIAE ti vuole far pagare 1800 euro all'anno se riporti il trailer di un film sul tuo sito. Ma è venuto fuori questo post. Tra l'altro mi sono letto all'incirca 13 post di "qualcosa del genere" di fila. Ho paura di averne assimilato lo stile (quindi ora mi vengono soltanto post come questi). Sciuscia aiutami a uscire dal tunnel!

    Comunque, TheAubergine, se ci pensi la parola è stata brevettata da Dio. Siamo schiavi

    RispondiElimina
  4. aggiungo che alla microsoft pensano che(http://www.oneopensource.it/02/11/2011/microsoft-android-vive-sulle-nostre-spalle/#comment-22109) "...Non è l’idea o il prodotto finale a dover essere brevettato; è la maniera particolare in cui il prodotto viene consegnato. Quindi due modi differenti di arrivare allo stesso fine sarebbero indipendentemente brevettabili..."

    Andrea

    RispondiElimina
  5. Posso brevettare il mio dito medio verso la Apple?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande sei il migliore ;-)

      Elimina
  6. Da quel pochissimo che so quello che dice la microsoft è giusto, ma secondo lei questo giustifica la necessità dei brevetti software (visto che, dicono, quello che si faceva via hardware ora si fa via software, non so cosa intendano dire).
    Il problema è che capire con che algoritmo software si è arrivati ad una certa feature è veramente difficile, per questo alla fin fine non sono i modi con cui si aggiungono feature che vengono brevettate ma le feature stesse, perchè di fatto in tribunale è difficile dimostrare di aver usato tecnologie diverse per raggiungere uno stesso scopo (soprattutto se tieni il sorgente segreto). Ed è soprattutto per questo che i brevetti software nella pratica sono una follia.

    Io mi sono fatto questa idea, purtroppo il tema è difficile e non ho trovato grandi spunti di riflessione a riguardo.

    RispondiElimina
  7. "In pratica puoi dire addio ai pompini."

    STOCAZZO!

    RispondiElimina
  8. Cazzo quanto mi fa ridere...la Apple intendo.

    RispondiElimina
  9. I don't believe it. Una massa di deficienti.
    Ci vorrebbero soltanto tanti tanti cazzotti sul naso, mo' mi brevetto il gesto.

    Post spettacolare.

    RispondiElimina
  10. mi hai fatto scompisciare, meno male che ci sei tu, se non ci fossi bisognerebbe inventarti, brevettare il gesto e poi mandarti a fanculo con un gesto comune a tutti, ma che la apple avrà registrato e quindi devi sperare che un giudice coglione non ti faccia bloccare la possibilità di mandare affanculo la gente nello stato in cui lavora

    RispondiElimina
  11. Ah, tra l'altro adesso si scopre che il "slide tu unlock" era già stato inventato due anni prima:

    www.androidcentral.com/apple-granted-patent-slide-unlock-even-though-it-existed-2-years-they-invented-it

    RispondiElimina
  12. Non vedo l'ora che mi vengano a dire che sto usando un gesto brevettato.....

    RispondiElimina
  13. Non per fare l'avvocato del diavolo, ma è più assurdo chiedere il brevetto per un gesto o trovare un ente che te lo accorda? :-)

    RispondiElimina
  14. @Santiago

    macché due anni prima? lo slide to unlock esiste da secoli! :D
    http://antiquariato.ch/insite/wp-content/uploads/2008/02/img_5402.JPG

    RispondiElimina
  15. Complimenti all'autore dell'articolo, soggettivo e volgare al massimo!

    Provate a mettervi nei panni di Apple, magari ci ha messo mesi per trovare un gesto semplice e intuivo per sbloccare l'iPhone e poi c'è qualche cretino che gli copia l'idea, a voi vi piacerebbe?
    È giustissimo che abbia brevettato il gesto inventato da lei "Slide to unlock". Voi avreste fatto la stessa cosa se foste il capo di Apple.

    Comunque concludo dicendo che tutte le persone che criticano Apple è gente che non ha mai provato prodotti della mela e sono invidiosi.
    Provate a comprare in qualsiasi prodotto Apple, anche un semplice iPod e poi vedrete che la vostra idea cambierà totalmente, nessuno si è mai pentito di aver comprato un iPhone, iPad e Mac. Prima provate poi parlate!

    RispondiElimina
  16. PS: comunque le due immagini mostrano le differenze tra iOS 4 e iOS 5 non le differenze tra iPhone 4 e iPhone 4S. E proprio quelle due immagini dimostrano che Apple tien ai dettagli dei suoi prodotti per renderlo perfetti.

    Invidiosi!!!

    RispondiElimina
  17. @Giorgio

    :D

    Se le dai in mano una ruota, mia nonna non diventa una carriola.
    Se io fossi stato capo di Apple, non sarei stato io, e quindi avrei fatto ciò che fa il capo di Apple.

    A proposito di invidia e di non conoscere i prodotti, sono stato anche utente entusiasta di Apple per qualche anno, nell'ultimo periodo dei PPC... (dopo esserlo stato di GNU-linux e poi di BeOS, per tornare ora a GNU) ma sai com'è: poi si cresce e certe cose si capiscono meglio.

    RispondiElimina
  18. Grazie Giorgio. Avevo proprio bisogno di uno come te per sentirmi dire che sono soggettivo e volgare. Non ci avevo mai fatto caso. Mi hai messo talmente in crisi che ora vado e mi compro un'iPad per sopperire alla mia mancanza di perfezione.

    E comunque "Prima provate poi parlate" fa molto Tarzan. Metti una congiunzione in mezzo, una "e", una virgola. Fallo per Steve.

    RispondiElimina
  19. Povero te!!! :(

    INVIDIOSOOOOO!!!!!!!!

    Chi critica Apple è solo invidioso!

    RispondiElimina
  20. @Masque

    Se dopo aver comprato un Mac ti sei pentito e tornato a GNU hai tutte le ragioni di dire che la Apple non ti piace, perché hai provato ed è ovvio che ognuno è diverso da un altro quindi abbiamo gusti diversi, a me da rabbia sentire persone che non hai mai avuto la fortuna di provare per esempio un Mac o un iPhone e criticano.

    RispondiElimina
  21. @Giorgio

    Non è questione di gusti, ma di etica.
    Di non ridursi ad essere dipendenti dalle scelte aziendali altrui. Di non finanziare aziende che pur avendone il potere, non fanno nulla per impedire o limitare lo sfruttamento di manodopera a basso costo, che creano periodicamente bisogni artificiali e promuovono l'obsolescenza. (Notare invece, che quando Greenpeace aveva messo Apple fra la lista delle aziende tecnologiche peggiori, per via dell'uso di materiali tossici, Apple prese la palla al balzo per ripulire la propria immagine ed al tempo stesso promuovere nuovi prodotti.)

    Queste sono tutte cose che si possono capire ancora meglio, quando non si è coinvolti ed affascinati dal prodotto e dalla figura del leader-immagine da imitare.

    RispondiElimina
  22. Sig.Rezzonico03/11/11, 15:06

    @Giorgio
    Invidia?Invidia di cosa?Invidia di strapagare un oggetto solo perchè ha disegnata una mela?Di sicuro non invidio una persona che spende 500 euro più(non ho la piu pallida idea del prezzo dell iphone) per un telefono, ma la compatisco, una persona che invidia una cosa del genere e una persona veramente triste e superficale...

    RispondiElimina
  23. Gente, calma. Qui ci mancava soltanto che arrivassero gli Apple fanboy a dirci come dobbiamo fare.

    "prima comprati un mac, poi puoi criticarlo"

    Scusa, Giorgio, adesso che ho la tua attenzione ti faccio due domande, spero tanto che tu possa riuscire a rispondermi:

    1- dove c'è scritto che se non posso dire la mia se non ho un prodotto targato Apple? dove? ti prego segnalami questa massima legge universale perché veramente non la trovo.
    2- Come sai che non ho un Mac o un qualunque prodotto Apple? Puoi dimostrarlo?

    Ti prego, la prossima volta che commenti rispondi almeno una di queste domande, altrimenti per quanto mi riguarda puoi portare la tua saggezza altrove. Salutami Steve.

    RispondiElimina
  24. 1. Io non ho detto che non puoi dire la tua se non hai un prodotto Apple, ho detto che non puoi criticare una prodotto (in generale) se non l'hai mai provato.

    2. Suppongo che tu non abbia un prodotto Apple sentendo come parli, non credo che uno che ha (es.) un Mac vada in giro a parlarne male.

    E smettila di dire scemenze, almeno i morti lasciali stare, cosa vuol dire "Salutami Steve".

    RispondiElimina
  25. @Giorgio

    1- perché non posso criticare un prodotto se non l'ho mai provato? e sopratutto, come sai che non l'ho provato?

    2- non parlo, scrivo. Supponi male, forse... quindi se uno ha un Mac non va in giro a parlarne male?

    Il tuo modo di ragionare è interessante. Prima sostieni che chi non ha un Mac è lo critica è invidioso. Poi dici che non si può criticare qualcosa che non si ha. E infine sostieni che è poco probabile che una persona abbia un Mac e lo critichi.

    Sai forse hai ragione. Dopotutto, una volta che spendi tutti quei soldi non puoi andare in giro a criticare quello che hai comprato, ingoi il rospo e agli amici dici che è una figata, anche se quel Samsung S2 si vede così figo...

    RispondiElimina
  26. @Giorgio

    Per prima cosa mettiamo in chiaro che ho provato a casa di un amico, diverso tempo fa, un iMac.
    Ora, giorgio, vorrei tanto chiederti una cosa: in cosa è cambiata esattamente la tua vita dopo il tuo acquisto (presumo, da come ne parli, che tu li abbia acquistati) di un iMac, un iPhon, un iPad o un iPod? In che modo questi acquisti ti hanno reso la vita migliore?

    RispondiElimina
  27. Ma la cosa più interessante è questo ciclo:
    1: Compro il nuovo oggettino fighissimo.
    2: Mi sento bene per il nuovo oggettino e parte di questa comunità in cui tutti sono fighi come Barbie e Ken
    3: Vado a raccontare al mondo quanto sia figo il mio oggettino e quanto siano primitivi tutti gli altri. Nel fare questo mi autoeleggo dipendente volontario della Grande Azienda, in qualità di evangelizzatore ed avvocato di qualsiasi cosa essa produca ed i suoi leader dicano o facciano.
    4: Esce la nuova versione del mio oggettino ed improvvisamente mi sento arretrato e miserabile.
    5: Cerco di resistere più che posso, ma la frustrazione diventa sempre più forte mano a mano che tutti gli altri, con il nuovo oggettino, esternano i sentimenti del punto 2 ed applicano il punto 3.
    6: GOTO 1

    Sarà mica bello vivere così? :D

    RispondiElimina
  28. @Masque
    La logica del mercato...senza contare, inoltre, il fatto che utilizzare un iQualchecosa di certo non eleva la tua intelligenza, essendo gli iCosi fatti a prova di iTonti. E' dunque un mercato che crea utenti che ragionano solo ed unicamente in una determinata direzione: "eh, perchè io ho un Mac!"

    RispondiElimina
  29. Complimenti per l'articolo, ma quello che più mi ha fatto scompisciare è stato il commento n°14 :D

    Oltretutto non so se avete letto i commenti della pagina linkata all'inizio dell'articolo, ma credo che da lì si possa misurare abbastanza fedelmente l'intelligenza media degli apple-fanboy.

    saluti

    RispondiElimina
  30. Francesco Ciraci27/11/12, 18:38

    certo... mi dicono sempre che puzzo di merda...

    sono certo che è per invidia!

    RispondiElimina

Caro troll. Se proprio devi trollare, fallo con stile: Niente insulti personali, niente giudizi sugli altri, niente ordini. La critica è bene accetta, la merda invece verrà moderata. E ricorda, non bestemmiare, fa come Coniglio: miscredi.