giovedì 13 marzo 2014

Buon NON compleanno Web

Era un lunedì. Dopo aver finito la scorta di metadone utilizzata per sopperire la mancanza delle puntate di Violetta che tanto ci piace guardare e cantare insieme nel pomeriggio, Altair_Ita e il sottoscritto rischiarono una grave malattia mentale collegandosi a Twitter e scoprendo che l’intero internet ha torto. Non è facile, sapete. Scoprire che tutti si stanno sbagliando in Rete provoca un senso di smarrimento, non sapere da dove iniziare, troppe persone da convincere e portare sulla retta via. Sì, l’utilizzo di internet come sinonimo di web è sbagliato1 e se ve ne siete resi conto siete già a buon punto. Ora dovremmo solo convincervi che il web non ha compiuto davvero 25 anni. E per farlo abbiamo scritto questo post a quattro mani:


Settimane fa La Stampa ha pubblicato un editoriale scritto dal nostro amato Gianni Riotta2 in cui si dice che il 12 marzo il Web compirà 25 anni.

internet-compleanno-web-25

Il 12 marzo del 1989 l’informatico inglese Tim Berners-Lee pubblica un saggio tecnico dal titolo gelido «Management dell’Informazione: una proposta» che diventa la base teorica della rete. A Natale dell’anno dopo, il 1990, Berners-Lee rende pubblico, gratuitamente, il suo codice, ed è il regalo cui Papa Francesco rende grazie dicendo «Il web è un dono di Dio».”

Al che ogni domanda scompare e tutti festeggiano la ricorrenza senza chiedersi se sia vero o falso. In fondo il Web è un "dono di dio" e forse bisogna trattarlo come tale. Il Web è come Gesù, la cui data di nascita è sconosciuta e di cui, per convenzione, diciamo sia nato il 25 dicembre dell'anno zero. Così, una data puramente simbolica che coincideva anticamente coi festeggiamenti per il solstizio d’inverno, ma senza alcuna attinenza storiografica.

Chissà se tra cento, duecento o forse mille anni riusciranno a dire quando è nato il Web (sempre che ricordino tale invenzione o che l’umanità esista ancora) visto che oggigiorno la faccenda è più confusa di quel che sembra:
  • Stando al Cern il Web è nato il giorno del suo concepimento teorico (12-13 Marzo 1989)
  • Stando a Tim Berners Lee è nato il 25 Dicembre del 1990 (il giorno in cui ha rilasciato il codice)
  • Stando ad innumerevoli pubblicazioni (Wikipedia; Wired; ecc) è nato il 6 agosto 1991 (con la messa in rete del primissimo sito WWW anche se a solo utilizzo della comunità scientifica).
On 6 August 1991, Berners-Lee posted a short summary of the World Wide Web project on the alt.hypertext newsgroup.[15] This date also marked the debut of the Web as a publicly available service on the Internet, although new users only access it after August 23. For this reason this is considered the internaut's day.”

Certo, voi ora starete pensando “beh, se il CERN ha deciso la data per convenzione, chi siamo noi per contraddire il CERN?”. Noi siamo anonimi che non possono dormire quando non ci sono puntate di Violetta e quando L’Internet ha torto.

Non a caso un utente "anonimo", uno che non ci mette la faccia ma solo l'incomprensibile l'IP, che non viene pagato per scrivere editoriali e articoli generalisti vaghi, è riuscito a confutare la tesi secondo cui il Web 2.0 fosse nato 25 anni fa. E l'ha fatto nel lontano 2009, ben 5 anni fa nella sezione "discussioni" della pagina di Wikipedia; il deserto:



D’altronde è una questione linguistica. Se per nascita intendiamo il giorno in cui si esce dal grembo materno allora, parlando della nascita anche di un prodotto (e non solo un invenzione astratta 3) come può essere il Web, facciamo riferimento al giorno in cui viene reso disponibile il primo sito web, il 6 agosto 1991, non il giorno in cui questo viene concepito a livello puramente teorico.

Infatti non sono rari esempi al riguardo, prendiamo in considerazione il celeberrimo Pac-Man: il suo compleanno è fissato il 22 maggio 1980, data di pubblicazione del videogame in Giappone — nel Maggio 2010 Google gli ha anche dedicato un doodle per il 30esimo compleanno —, e non quattordici mesi prima, nel marzo 1979, quando il suo creatore Tohuru Iwatani lo concepì osservando una pizza a cui era stata tolta una fetta mentre era a cena con amici. Aveva già pensato al nome Pac-Man mentre guardava la pizza? Forse Tohuru era in pieno sballo lisergico? Non lo sapremo mai. Ci basti sapere che Pac-Man è nato il giorno in cui è “uscito” in Giappone.

In fondo, il giorno in cui siete nati coincide col giorno in cui siete usciti dal grembo e avete visto la luce del mondo esterno. E sempre per una questione linguistica (e giuridica) il vostro nome, il verbo, viene deciso definitivamente e messo per scritto il giorno in cui siete nati. È così da secoli.

A proposito di nomi propri, all'epoca in cui Tim Berners-Lee presentò la proposta teorica al CERN il nome "World Wide Web" non esisteva ancora. Un po' come per noi quando veniamo concepiti. Lui ipotizzava il nome "mesh" ma quando è nato si decise per Web.

This document was an attempt to persuade CERN management that a global hypertext system was in CERN's interests. Note that the only name I had for it at this time was "Mesh" -- I decided on "World Wide Web" when writing the code in 1990.”

Dopotutto non so voi maniaci sessuali, ma io non ho mai chiesto ai miei genitori quando è stato il giorno in cui sono stato concepito. La data esatta della sera in cui lo sperma di mio padre raggiunse l'ovulo di mia madre. E per carità di dio non voglio neanche lontanamente saperlo!



1. A discapito del fatto che oramai Internet e Web sono talmente in simbiosi da essere confusi da quasi tutte le persone, qui trovate una spiegazione più chiara sulle differenze tra web e internet scritta da Tim Berners-Lee.

2. La Stampa pubblica l’articolo il 3 Marzo, Riotta prende spunto (e il primo paragrafo potrebbe dirsi tradotto) da un post del 27 Febbraio pubblicato dal ente no profit PEW Charitable Trust, il quale riporta un sondaggio sull'utilizzo del web dove viene messo per scritto che il compleanno di quest'ultimo è il 12 marzo 1989:

Lee wrote a paper on March 12, 1989 proposing an “information management” system that became the conceptual and architectural structure for the Web.  He eventually released the code for his system—for free—to the world on Christmas Day in 1990.”

Da lì a poco tempo la notizia della ricorrenza che stava per giungere è stata riportata dalla NBC. In Italia è arrivata il 3 Marzo. Tanti media italiani l’hanno ripresa a loro volta.

3. Sui pericoli di concepire il web come una mera invenzione astratta rimandiamo ad un post dei Wu Ming in cui vengono collegate le ingiustizie che accadono ai lavoratori della Foxconn e il nostro cazzeggiare su Facebook: Feticismo della merce digitale e sfruttamento nascosto: i casi Amazon e Apple

0 Infedeli hanno imbrattato questo post:

Posta un commento

Caro troll. Se proprio devi trollare, fallo con stile: Niente insulti personali, niente giudizi sugli altri, niente ordini. La critica è bene accetta, la merda invece verrà moderata. E ricorda, non bestemmiare, fa come Coniglio: miscredi.