sabato 31 maggio 2014

io non sono razzista, è lui che è negro - Grillo, Farage e la realtà distorta

Pochi giorni fa mia moglie tornò in anticipo dal lavoro. Avendo staccato prima decise di prendere del gelato per farmi una sorpresa. A me piace Cookies e gusto Puffo. È stata molto carina, e mi dispiace che abbia dovuto trovarsi davanti ad un episodio spiacevole che non avrebbe dovuto vedere: il sottoscritto a letto con gli attributi di Giorgio, il suo istruttore di spinning, in mano.

— Amore, non è come sembra, posso spiegarlo..
— figlio di puttana.. pezzo di merda ecco perché ti piace il gusto Puffo!!
— Asco.. calmati, senti calmati.
— Sei Frocio cazzo sei frocio non ci posso credere sei gay..
— NO AMORE! ASCOLTAMI, mettiamo le cose in chiaro: io non sono gay, se mai gay è il mio istruttore di spinning, ma io no.

Vi sembra convincente? Per un cazzo. 
Eppure è la stessa scusa che usa Grillo su Farage al Telegraph:
Grillo-Farage-lega-nord-manifestiTutti scrivono che quello di Farage è un partito xenofobo, il nostro no. Ricordo che è grazie a noi che è stato abolito il reato di immigrazione clandestina e ne siamo felici. Noi dobbiamo andare a confrontarci sui temi, ovviamente non su idee diverse dalle nostre. Noi non siamo xenofobi. [...]
Io non sono razzista, è il mio socio che è razzista, ma io no. Tuttavia Grillo punta più in alto e rivaluta, anzi difende Farage:

“ha senso dello humor e dell’ironia e non è razzista [...] non è come viene descritto, così come io non sono il fascista e il nazista descritto dai giornali italiani [...] vuole controllare i flussi migratori in Europa così come lo vogliamo noi"

E infine chiude la sua difesa al leader dell'UKIP dicendo che, a dimostrazione del fatto che non è razzista, il suo partito non ha fatto un'alleanza con La Lega Nord che ha preso un 6% nelle ultime europee.

Allora stando alle parole di Grillo ne deduco che Farage non sia razzista, è il suo partito che forse si lascia andare ad esternazioni razziste, ma Farage no.

L'UKIP di esternazioni razziste ne fa e come, ad esempio questa è del 2010:



Molto probabilmente vi ricorda il manifesto de La Lega Nord del 2008 (due anni prima)



La storia di questo manifesto è buffa, perché Bossi arrivò a vanagloriarsi del suo acume razzista e visione distorta della storia, e visto che l'idea è stata ripresa dagli inglesi possiamo dire di trovarci davanti ad una innovazione del tutto italiana. Ma il manifesto non era neppure de La Lega Nord, apparteneva a Lega dei Ticinesi (2007).



Ora, poco importa che provenga da Canton Ticino o che finalmente in politica l'Italia apporti innovazione (nel panorama razzista, ok, ma pur sempre innovazione; da andarci fieri, no?). 

Ciò che dovrebbe interessare è capire come sia possibile che il partito guidato da Farage non sia razzista pur prendendo ispirazione da La Lega Nord per i suoi manifesti. Come? non lo so, qualcuno me lo spieghi perché Grillo non l'ha spiegato.

Anzi per il capo politico del Movimento 5 Stelle, l'UKIP non ha fatto accordi con La Lega. Beh anche questo è discutibile: non li ha ancora fatti questa volta, ma in passato li fece.

Dopo le elezioni europee del 2009 la Lega Nord stabilisce un'alleanza con l'UKIP e creano Il Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia (EFD). Gruppo che, stando a Wikipedia, "è il più ostile all'integrazione europea tra i gruppi del Parlamento Europeo ed è identificato tra la destra e l'estrema destra nello spettro politico".

Grillo invece descrive l'EFD sul suo blog come un "matrimonio di convenienza per il reciproco vantaggio". Interessante notare a questo punto che attualmente il suddetto gruppo abbia 8 membri del UKIP e 6 de La Lega (i più numerosi del gruppo).

Ma non si ferma qui, sul suo blog Grillo fa una cosa ancor più meravigliosa: dipinge il gruppo EFD come un oasi di tolleranza all'interno dell'Unione Europea. Un gruppo ameno e giocoso, che non tollera la xenofobia ed è baluardo di libertà.

E l'UKIP? un'organizzazione democratica:
"Nigel Farage è il leader del partito UKIP, ma non decide la politica UKIP. Questa è una questione dei membri del partito e del Consiglio Direttivo Nazionale. UKIP è un'organizzazione democratica e non una dittatura. Nessuna forma di razzismo, sessismo o xenofobia è tollerata."
Torniamo al discorso di prima: lui non è razzista, se mai sono i membri del suo partito ad esserlo.

Quei bravi ragazzi dell'UKIP sono gli alleati della stessa Lega Nord che nel 2010 dalla mano di Borghezio cercò di aprire una inchiesta sugli UFO e il gruppo Bildemberg nel Parlamento Europeo. Quella volta gli inglesi si sono dissociati all'ultimo, ma questo non significa che non siano ancora affini. L'UKIP con la Lega condivide idee e modalità spesso identiche. Nell'agosto dell'anno scorso dichiararono: "Stop agli aiuti alle terre dei bongo bongo"

Non ho la certezza di dire che Grillo stia palesemente mentendo, ma posso dire che la distorsione della realtà che opera ultimamente arriva a livelli incredibili. Può parlare del suo sentimento anti-austerity e tante analogie di pensiero economico che condivide con Farage, ma è chiaro che se difende un partito razzista sostenendo che non sono razzisti allora o non capisce un cazzo oppure sta mentendo.

Cercando di vedere il quadro completo deduco che il post assolutorio su Farage ha un unico scopo: cercare di convincere lo zoccolo duro del suo elettorato che la alleanza con Farage è cosa buona e giusta. Per il resto ci pensano Di Maio e Di Battista, anche loro lanciati in dichiarazioni che danno assoluzione al Leghista inglese.

Nota a margine: il Movimento 5 Stelle non ha mai fatto alleanze coi partiti italiani, ma non appena va in Europa l'alleanza gli sta benissimo. Così come non ha mai concesso interviste schermando i giornalisti italiani, ma ha coccolato i giornalisti stranieri ogni volta. Rientra tutto nel suo stesso identico frame di pensiero. Persino, ahimè, le buone parole date a Farage, analoghe alle buone parole che Grillo metteva qua e là anni fa quando parlava di Bossi.


PS: grazie a Lorenzo Braghetto per la dritta sul manifesto dell'UKIP. (Solita ora per lo spinning Lore?)

17 commenti:

  1. A me questa cosa dell'UKIP dà particolarmente fastidio. Come amante della Perfida Albione, come uno che quando va lì lo trova il posto più bello del mondo, però ogni tanto è costretto a vedere che anche lì è pieno di sciemi. Quando entri in un pub di gesucrishto e ti sei fatto migliaia di km con il cesso del raianeir per bere la migliore birra del pianeta, spillata old school come solo loro continuano a saper fare, vedi il tizio che si beve una pinta di Carlsberg e allora pensi bah, l'umanità non farà mai dei passi in avanti con tutti quanti al seguito. Come se un inglese venisse qui, alloggiasse in una magione su una collinetta della Toscana e servisse a tavola un bel Tavernello ai suoi ospiti. Quindi non mi sono affatto meravigliato quando ho visto Nigel Farage bere la sua birra spillata col gas, del resto il mio amico che abita a Leeds mi aveva detto che Farage si beve la Bombardier (che è la birra che io mi bevo nel pub pezzotto a Torrione in mancanza di meglio, sempre meglio della Peroni a 1 euro però dico cristoincrocio...). Quindi Grillo, le cui motivazioni per l'alleanza con l'UKIP mi sembrano chiare e ben riassunte in questo post, ancora una volta fa gli interessi della destra europea. D'altronde a cosa serve un Capo Politico se non a dettare una linea politica di merda e proporla ai suoi adepti salvo poi farli intevenire "in rete" per ratificare o meno quello che ha deciso? Ovviamente non tutti nei Cinque Stelle la penseranno come Grillo e faranno parte di quella percentuale di grillini che voterà NO al Plebiscito imposto dal Leader, senza cioè conseguenze irrimediabili per la linea del Partito che è già stata delineata. Giustamente mentre Grillo non si allea con nessuno in Italia, in Europa è "costretto" ad allearsi con la peggio feccia razzista europea, tra cui appunto anche gli italiani (ops, i "padani") della Lega Nord. Bisognerebbe avvisare tutti gli elettori di Grillo che, nonostante il referendum annunciato dal loro Capo, siamo ancora in Europa e quindi le politiche europee sull'immigrazione riguardano anche noi che abbiamo la cittadinanza italiana. Quindi è logica conseguenza che se gli inglesi dell'UKIP vogliono isolarsi e chiudere le frontiere a negri, ebrei, musulmani e a tutti i poveri del pianeta, allora potremmo domandarci pure cosa pensano di noi meridionali della penisola italiana che tanto assomigliamo ai "negroidi" che si mettono sui barconi per sbarcare illegalmente in Italia e dunque in Europa (possibilmente prima in Italia e poi nel nord Europa). Come se uno della Lega Nord sostenesse un partito razzista svizzero che mettesse nel suo programma "Fuori i padani dalla Svizzera". Cosa che in un certo qual modo, ovviamente, è già avvenuta. L'alleanza tra i razzisti dei diversi paesi è sempre una cosa grottesca. Ti allei coi nazionalisti di paesi che ti fanno schifo e da cui vorresti stare alla larga solo perché condividi il principio che uno deve chiudere le proprie frontiere. Quindi la domanda centrale secondo me é: stiamo dicendo agli inglesi che fanno bene ad essere razzisti e ad isolarsi dal resto del pianeta, perché in fondo è la stessa cosa che vogliamo fare noi con questo schifo di paese mediterraneo, però, onestamente, ci conviene?

    RispondiElimina
  2. Haha :)
    Tu non hai una moglie, io non faccio spinning, il mio gusto preferito è un (assolutamente virile) cioccolato fondente.
    Il M5S è un'intera truffa mediatica.

    RispondiElimina
  3. Thaddeus McToast31/05/14, 22:28

    Che poi quelli che colonizzarono il nord America erano gli inglesi alla UKIP che ai tempi venivano cacciati a pedate dall'Inghilterra...

    RispondiElimina
  4. UnAltroConiglio01/06/14, 12:06

    Questo articolo è anche utile per scoprire che facebook ha i filtri sui contenuti. Sarà la parola Negro, ma proprio non me lo vuole condividere.

    RispondiElimina
  5. ne sono al corrente, ma Facebook non vuole mai condividere proprio il blog. Non so se sia perché dovrei avere una pagina (o probabilmente il redirect di Google di Blogger, che ne fa un url diverso per ogni paese). Fatto sta che per condividere un articolo di questo blog su Facebook bisogna passare il filtro anti-spam, dovrebbe chiederti di mettere quei numeri col captcha, non lo fa?

    RispondiElimina
  6. il suo è uno dei commenti più belli che abbia ricevuto questo blog signor Gino. Ne sono davvero inorgoglito e fierone che lei abbia voluto condividere cotanti pensieri qui. Trovo altresì azzeccate le sue parole per quanto riguarda le birre, ma con gran rammarico le avverto: sta parlando con un fan dell'Abbaye della Bonne Esperance, birra belga doppio malto di 8° insomma mica Bombardier mica Guinnes che te bevi te. Non c'è paragone.



    Dice bene: grottesca è la parola giusta per definire l'alleanza potenziale, che probabilmente non verrà in porto, chissà, tra i razzisti dei diversi paesi. In questo caso M5S e UKIP. Quello che possiamo dire per certo, ormai, è che il M5S affronta l'Europa con uno spirito di destra (destra estrema) e non mi meraviglia visto che lo fa pure all'interno dell'Italia (solo che qui camuffa bene le sue intenzioni).


    (allego foto del EU party tra M5S e UKIP)

    RispondiElimina
  7. Esimio Coniglio la ringrazio delle belle parole che mi hanno riportato ai bei tempi della mia gioventù nei quali mi dividevo una Bonne Esperance con un mio amico. La birra costava se non erro 12.000 lire e quindi la sera (in serate particolari però, che la Bonne Esperance era un po' come lo Champagne) ce ne uscivamo a folleggiare spendendo solo 6.000 lire a capa.

    RispondiElimina
  8. Effettivamente le faccio solo presente che ad oggi, almeno fino all'ultima volta che ho diviso una Bonne Esperance con un mio fellow, la bottiglia costava la somma esagerata di 12 euro. Ovviamente esagerata per voi, mica per me, che come può dedurre sono ricco sfondo e mi piace nuotare in basche di Bonne Esperance.

    RispondiElimina
  9. Quindi se usciamo dall'euro possiamo stare sicuri che la Bonne Esperance costerà 100.000 lire IVA esclusa

    RispondiElimina
  10. Quando un razzista come Grillo (si svelò tale con un post allucinante sui rumeni anni fa, probabilmente anche prima) dice che un tizio non è razzista, di fatto lo conferma come tale.
    Forse neanche gli idioti che votano m5s possono credere che un partito da sempre xenofobo non lo sia più solo per l'imposizione delle mani del loro profeta.

    RispondiElimina
  11. UnAltroConiglio01/06/14, 18:09

    No, ma ho rinunciato... Mi domando se serve a qualcosa condividere gli articoli interessanti : sospetto che la maggior parte dei miei contatti non legga più delle prime 5 righe degli articoli che ritengo interessanti. Vanno molto più di moda gli articoli con i titoli del tipo "10 luoghi comuni che dovete assolutamente leggere, vi cambieranno la vita!!1!", potrebbe essere un idea per il prossimo articolo. E potrebbe un idea anche cambiar contatti :D

    RispondiElimina
  12. Non so se c'era bisogno di questa (estrema) uscita di Grillo per trovare la quadratura del cerchio, ma mi appare sempre più evidente la somiglianza fra il M5S e i partiti padronali. Al netto dei grillini che si sono giustamente trovati spiazzati dall'ipotesi dell'euro-alleanza con Farage, ce ne sono ancora un gran numero (almeno stando a quanto si legge nei forum) che difendono a spada tratta il comico genovese, a prescindere da tutto e da tutti. Sotto questo profilo non colgo una gran differenza con il berlusconismo-santanchismo-biancofiorismo.

    RispondiElimina
  13. a proposito, ieri su Facebook la deputata Giulia Sarti (che due giorni fa commentava negativamente l'incontro con Farage) ha fatto marcia indietro.

    RispondiElimina
  14. scienzedellevanghe02/06/14, 15:23

    Anche io reputo veramente grottesco che i razzisti europei possano allearsi tra loro, tutti uniti dall'odio reciproco. Sembra la tavola rotonda dei supercattivi di un cartone animato che, per un buco di trama, non capisci come con interessi tanto diversi possano stare insieme (ed infatti tra UKIP e Lega i rapporti sono giustamente tesi).

    E soprattutto anche io considero il predominio di queste orribili marche commerciali di birra uno dei segni più evidenti che l'umanità sia senza speranza.

    RispondiElimina
  15. SENTITE CARI GIORNALISTI E POLITICI! QUI NON SITRATTA DI ESSERE RAZZISTI O NO! QUI SI TRATTA CHE FRA POCO I CLANDESTINI CI CACCIANO A CALCI NEL CULO ! E CI TOCCA FARE COME GLI INDIANI . ANDARE A VIVERE NELLE RISERVE , SE CE LA LASCIANO ! ORA BASTA! ! ! IO MI DICHIARO RAZZISTA NON PER IL COLORE DELLA PELLE ! MA PER LA NIA TERRA . LA MIA NAZIONE. CHE I NOSTRI ANTENATI HANNO DATO LA VITA PER DIFENDERE IL NOSTRO TERRITORIO ! ! E ADESSO ??? DOBBIAMO USCIRE NOI, PER REGALARLO AGLI INVASORI CLANDESTINI, PER FARCI VEDERE CHE SIAMO BRAVI??? FANCULO TUTTI GLI STUPIDI CHE NON IMPEDISCONO TALE INVASIONE ! E SIAMO STUFI DI ESSERE CONSIDERATI DI SERIE b NEI CONFRONTI DEI CLANDESTINI, O PROFUGHI DI GUERRE! ALLORA SE TUTTE LE NAZIONI SONO IN GUERRA. NOI CI DOBBIAMO SUBIRE TUTTE LE POPOLAZIONI DEL MONDO ??? SI PREGA DI PUBBLICARE GRAZIE ! ! GUIDO GAETA!

    RispondiElimina
  16. Ti rendi perfettamente conto che il tuo commento è intriso di razzismo e pregiudizi al punto tale che per sicurezza scrivi "si prega di pubblicare". Beh, tu prega quanto vuoi che tanto la tua merda qui dentro non la pubblico. Ciao.

    RispondiElimina

Caro troll. Se proprio devi trollare, fallo con stile: Niente insulti personali, niente giudizi sugli altri, niente ordini. La critica è bene accetta, la merda invece verrà moderata. E ricorda, non bestemmiare, fa come Coniglio: miscredi.