venerdì 4 settembre 2015

Canonical, Ubuntu Phone e Mr Robot

Qualche giorno fa @ginosansonetto mi ha mandato queste tre schermate, prese da Mr Robot (se non avete mai visto questa serie fatelo).






Poi Gino ha giustamente aggiunto qualcosa dando luogo a questo breve dialogo:

hai visto, il buono usa gnome e il cattivo kde, rifletti...
— visto visto, e il cretino di suo capo hai visto cosa usa?
— no cosa?
— Unity.


E voi direte "e allora?" E allora niente, volevo trovare un modo cazzaro per iniziare il post.

Canonical e la Convergenza


In uno dei suoi ultimi Keynote, a maggio, Mark Shuttleworth, con il solito modo pedagogico e didascalico (da parroco) che lo caratterizza, ha detto qualcosa a proposito del desktop linux e a nome di tutti gli utenti linux ha dichiarato: "noi siamo sempre stati cinque o dieci anni indietro rispetto al resto, sempre copiando un altro tipo di desktop, qui per la prima volta abbiamo questa visione [di convergenza tra desktop e mobile]"

Ora a parte la cazzata di dire che il desktop linux ha sempre copiato, dimenticando tutte le innovazioni portate da KDE negli anni passati (poi copiate da Windows), ha ragione a parlare di convergenza tra desktop e mobile.

Se c'è una cosa che Canonical avrebbe dovuto fare - e lo dico con l'appiglio del pensionato che guarda i lavori con le mani congiunte dietro la schiena - è trovare un sistema che renda fluido il passaggio tra smartphone e desktop.. Focalizzare gli sforzi per fare in modo di avere un desktop totalmente compatibile con un cellulare android sarebbe stata la scelta più vincente di tutte.

Tutto ciò alla Casa del Parroco era stato capito e assieme ai comunicati pieni di fuffa che parlavano di "visione" e avanguardia nel mondo del software libero hanno deciso giustamente di puntare alla convergenza.

Il problema, come al solito con questa azienda che usa software libero come se fosse software proprietario, è stato il modo. Di fatto anziché sviluppare e costruire sopra ciò che era già stato costruito - vedasi filosofia del software libero - hanno deciso di percorrere la via proprietaria effettuando la scelta più azzardata e fallimentare possibile: creare un SO mobile proprio.

Inframezzo KDEConnect


Nel frattempo un anno fa, lo studente spagnolo Albert Vaca mentre si trovava alla Google Summer School ha creato un'app meravigliosa: KDEConnect. È un app che rende il cellulare il più connesso possibile al Desktop. Le comodità che ne derivano sono incredibili: se ti chiamano e stai ascoltando musica questa si abbassa, se stai vedendo un film o un video questo si ferma, se ti inviano un sms, messaggio su whatsapp o altro ti compare la notifica sul desktop in modo totalmente integrata all'interfaccia.



Con un tasto puoi condividere i file da pc a smartphone e viceversa. Non solo: gli appunti e i copia-incolla sono completamente sincronizzati. Significa che se ho un link da desktop che voglio condividere su whatsapp mi basta copiarlo nel desktop e fare "incolla" dallo smartphone.

Sì, è utilissima e migliora la famosa "user experience" in modi incredibili. Non solo è comoda, ma è anche sicura, perché la connessione smartphone-pc avviene soltanto se il cellulare è connesso alla rete wifi di casa, la stessa rete a cui è connesso il pc. Significa che i dati non passano dal server di un terzo scomodo (come il caso di app come Pushbullet).

L'unico requisito è aver installata l'app sullo smartphone e il programma sul pc. Tutto sviluppato da un'unica persona e che il dio dei nerd l'abbia in gloria.

Fine Inframezzo


Invece Canonical ha un team di persone pagate che cercano di fare la stessa cosa. Ma per farlo percorrono la strada più dispendiosa. Questo comporta un problema grosso: dovrai adattare le app al tuo SO, e per farlo ti ci vogliono sviluppatori, forza tempo-lavoro. Tant'è che ancora non sono riusciti a creare la loro convergenza.

Microsoft può permetterselo perché è una azienda multimiliardaria, Canonical può permetterselo? I risultati si vedono al volo, i produttori di smartphone chiedono a Canonical di trovare compatibilità con le applicazioni più utilizzate, ad esempio Whatsapp, Skype, Google Maps, ecc. Insomma che senso ha avere un cellulare Ubuntu se poi non puoi usare Whatsapp?

Jono Bacon, uno dei più popolari community manager di Ubuntu è arrivato addirittura a chiedersi se non fosse il caso di affrontare la realtà e scegliere Android come base per il sistema, dopo le polemiche nate dalla sua domanda ha aggiunto un edit al post per chiarire che le sue domande erano fatte così per il gusto intellettuale di farsi due risate. Certo Jono, come no.

0 Infedeli hanno imbrattato questo post:

Posta un commento

Caro troll. Se proprio devi trollare, fallo con stile: Niente insulti personali, niente giudizi sugli altri, niente ordini. La critica è bene accetta, la merda invece verrà moderata. E ricorda, non bestemmiare, fa come Coniglio: miscredi.